VERSO UNA REGOLAMENTAZIONE PIÙ STRINGENTE DELL’OBBLIGO DI DESTINAZIONE DEL 50% DEI PROVENTI DERIVANTI DALLE MULTE COMMINATE PER VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 30 Giugno 2016 15:23

Si riporta di seguito estratto della risposta del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, On. Delrio, a seguito di Interrogazione Parlamentare sulle iniziative del Governo per consentire il rispetto delle ripartizioni dei proventi delle sanzioni amministrative da destinare al miglioramento delle strade: “… credo che sia giusto e opportuno lavorare insieme perché vengano rispettate le ripartizioni dei proventi delle sanzioni amministrative destinate al miglioramento delle strade.

Su due fattori cerchiamo di agire concretamente. Il primo: insieme all'UPI, all'ANCI stiamo, sulla base delle loro osservazioni, predisponendo lo schema di decreto, insieme al Ministero dell'interno per appunto favorire e rendere più stringente la rendicontazione dell'ammontare complessivo degli stessi proventi. Quindi, prima di tutto, le sanzioni amministrative devono essere appunto destinate alla loro effettiva fruizione.

La seconda cosa che va rimarcata, in questa collaborazione che abbiamo con l'ANCI e con l'UPI, è appunto che ( le sanzioni ) non possono essere assolutamente un mezzo per fare cassa e per far quadrare i bilanci. Quindi, questo primo decreto, con il Ministero dell'interno agisce su questo.

( inoltre ) …..  proseguono i lavori del Senato, anche se a rilento purtroppo, ( della revisione ) del   codice della strada. Tra i principi e i criteri direttivi è prevista appunto la revisione delle modalità di utilizzo dei proventi e delle sanzioni amministrative e, in particolare, proprio l'obbligo di rendicontazione, nonché la disciplina dei criteri di rendicontazione e dei meccanismi sanzionatori degli enti inadempienti. Quindi, senz'altro, il Ministero sta agendo su entrambe le questioni …. che voi avete sollevato e che sono parte dell'applicazione concreta della mozione che lei ha segnalato e che è stata approvata dal Parlamento.”

 
ANAS - FS verso la fusione ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 16 Giugno 2016 12:16

A seguito dell'interpellanza dell'On. Garofalo riportiamo la risposta del Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio sull'argomento:

abbiamo dato mandato di studiare tutte le caratteristiche e i potenziali vantaggi economici, potenziali vantaggi di promozione dello sviluppo delle infrastrutture italiane.

Aappunto, alle due aziende, ad ANAS e Ferrovie dello Stato, abbiamo dato mandato congiuntamente, insieme al Ministro dell'economia e delle finanze, ed entro la fine dell'estate avremo le risultanze di questa analisi su benefici, vantaggi o problemi che potrebbero insorgere dalla creazione di un'unica azienda di infrastrutture italiane. Un'azienda che, per inciso, andrebbe ad armonizzarsi con la filosofia che ho sempre espresso durante il mio mandato, e cioè che noi dobbiamo occuparci dei problemi di mobilità delle persone, e non semplicemente di ferro, di gomma, di mare, ma dobbiamo occuparci del cittadino e delle sue esigenze di mobilità.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 16 Giugno 2016 12:22 )
 
PARMA GESTIONE ENTRATE, PERQUISIZIONI E DIRIGENTI INDAGATI PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 15 Giugno 2016 13:00

PARMA GESTIONE ENTRATE, PERQUISIZIONI E DIRIGENTI INDAGATI.

FRA LE ACCUSE IN CORSO DI ACCERTAMENTO ANCHE IL REATO DI USURA PER IL TASSO DI AUMENTO DELLA SANZIONE APPLICATA PER IL SERVIZIO DI RISCOSSIONE.

Alcuni dirigenti di Parma Gestione Entrate hanno ricevuto un avviso di garanzia con le accuse di usura, peculato e falso ideologico. In merito al reato di usura si stanno svolgendo degli accertamenti per verificare la presenza di irregolarità nell’applicazione della sanzione per il servizio di riscossione.

A tal proposito la FISPE ( Federazione Italiana Sviluppo Pubblicità Esterna), già nel luglio 2015, con lettera indirizzata al Ministero delle Finanze segnalava che il concessionario per la riscossione dei tributi locali ICA srl applicava erroneamente una percentuale di costo calcolato sul totale delle somme dovute quale compenso di riscossione coattiva, sebbene tale riscossione venga realizzata mediante ingiunzione fiscale di cui al R.D. 14/04/1910 N.369.

 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 15 Giugno 2016 13:21 )
 
INDICAZIONI DELLA PROVINCIA DI MODENA SULLA SEGNALETICA STRADALE PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 20 Maggio 2016 15:31

LA PROVINCIA DI MODENA HA CHIARITO CHE LA SEGNALETICA STRADALE DI INDICAZIONE DEVE RISPETTARE LE DIMENSIONI E I FORMATI DEGLI IMPIANTI SEGNALETICI, SECONDO QUANTO PREVISTO DAL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA ( ARTT. 80, 134 E 136 D.P.R. 495/92) E DALLE TABELLE ALLEGATE AL MEDESIMO.

Chi volesse avere ulteriori informazioni, può farne richiesta all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 20 Maggio 2016 15:33 )
 
PROVINCIA PAVIA: OCCASIONE MANCATA PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 20 Maggio 2016 13:51

Avevamo chiesto un incontro che ci è stato negato e nel frattempo le modifiche del Regolamento per la disciplina della pubblicità sono state approvate.

 
Piano generale impianti pubblicitari Comune di Napoli PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 17 Febbraio 2016 14:27

Taluni dei principali punti emersi in sede di riunione sono sinteticamente i seguenti :

(Chi volesse il testo completo della Relazione può farne richiesta a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

Per gli associati sono indicati i principali punti trattati.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 17 Febbraio 2016 14:33 )
 
COMUNE DI MODENA MODIFICHE AL REGOLAMENTO PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 13 Aprile 2016 14:47

MODIFICHE AL REGOLAMENTO COMUNALE SULLA DISCIPLINA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICITA' O PROPAGANDA E DEGLUI ALTRI MEZZI PUBBLICITARI SULLE STRADE O SULLE AREE PUBBLICHE O DI USO PUBBLICO

Il Comune di Modena con delibera n. 3 del 21/01/2016 ha approvato le modifiche al “Regolamento Comunale per la disciplina degli impianti di pubblicità o propaganda e degli altri mezzi pubblicitari sulle strade e sulle aree pubbliche o di uso pubblico”, la cui entrata in vigore è stabilita per il 15/04/2016. Le principali modifiche hanno interessato:

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 16 Giugno 2016 11:40 )
 
Novità dal Comune di Legnano PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 20 Maggio 2016 13:41

Nei giorni scorsi la nostra Associazione ha partecipato ad un incontro con il Comune di Legnano nella persona dell'assessore ai servizi tecnici e dei responsabili dell'ufficio. 
In tale incontro è stata illustrata

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 20 Maggio 2016 13:51 )
 
BILANCIO 2015 A.N.A.C.S. PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 06 Maggio 2016 14:53

Pubblichiamo di seguito il Bilancio 2015 dell'Associazione:

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 06 Maggio 2016 15:12 )
 

Notizie Flash

Contatti

Telefono: 0289952430

Cellulare: 3665945316

Email: anacs@anacs.it

Area Riservata

Chi è online

 2 visitatori online